Confettura di pere e zafferano | Pear and saffron jam

Chi mi segue in Facebook o Instagram sa che sabato è fiorito il mio zafferano! Due piccoli e meravigliosi fiorellini viola che ho prontamente raccolto, privato delicatamente degli stimmi e messo ad essiccare sul davanzale al sole viste le temperature (quasi) estive di questi giorni.

zafferano1

Due fiori per ottenere in tutto 6 stimmi!!! Se la matematica non è un’opinione, dovendo fiorire altre 88 piante, quest’anno dovrei accontentarmi di un raccolto di 88×3 = 264 stimmi equivalenti a 0,0…??? gr, un quantitativo sufficiente per qualche risottino e per essere spacciato ad un numero selezionato di parenti ed amici. In attesa di gustarmi il mio zafferano continuo ad utilizzare quello che ho comprato lo scorso anno da Cristina con il quale ho già realizzato i passatelli ed il budino di riso indiano.

confettura pere e zafferano

Mi mancava però la confettura di pere che avevo adocchiato già da un po’ in uno dei miei libri di cucina e che ho preparato nei giorni scorsi approfittando di un piccolo cesto di frutta riportato a casa da mio suocero dal campo. Ognuno ha le sue fisse…ed io amo i pezzettoni nelle marmellate/confetture (per lo stesso principio per il quale non ho polverizzato il dado granulare vegetale…) ripudiando, per intenderci, quelle servite a colazione in molte strutture e che ci costringono a mangiare con panetti di burro duro come il sasso e con fette biscottate per lo più stantie.

Lo zafferano, aggiunto solo all’ultimo, a contatto con il calore della composta di frutta le rilascia tutto il suo aroma ed il colore dorato/aranciato che potete ammirare in foto. Vi sconsiglio vivamente di utilizzare quello in polvere 1) in quanto privo di qualsiasi nota di profumo 2) in quanto tagliato, in % che non ci è dato conoscere, con curcuma.

Anche questa confettura potrebbe finire nei vostri cestini natalizi, magari decorata con un’etichetta personalizzata, in bella compagnia della crema di nocciole ed extravergine che nei giorni scorsi vi ha conquistato…

confettura pere e zafferano

confettura pere e zafferano

CONFETTURA DI PERE E ZAFFERANO (per 700 gr di confettura equivalente a 2 vasetti)

  • 750 gr di pere sode ma non troppo mature, pelate e private sei semi
  • il succo di un limone
  • 500 gr di zucchero di canna chiaro
  • un cucchiaino di stimmi di zafferano

Tagliate le pere a piccoli pezzi, irroratele con il succo di limone (affinché non anneriscano) poi spolverizzatele di zucchero di canna e mescolate delicatamente.

Trasferitele in una casseruola dal fondo spesso, accendete il fuoco e portate ad ebollizione facendo cuocere per 20-25 minuti, schiumando e mescolando regolarmente.

Trascorso questo tempo fate la prova ‘piattino’ versandone qualche goccia su un piatto tenuto in freezer; se la confettura si rapprende ed ispessisce al contatto con il piatto significa che è pronta. Altrimenti fate cuocere ancora per qualche minuto e riprovate. Se non amate i pezzettoni, qualche minuto prima del termine di cottura potete frullare con un minipimer e rendere il composto omogeneo.

Spegnete la fiamma ed unite gli stimmi di zafferano, mescolate delicatamente e trasferite in vasetti sterilizzati. Chiudete immediatamente e rovesciateli sotto sopra per mezz’ora circa affinché si formi il sottovuoto. Trascorso questo tempo rigirateli e facendo pressione sulla capsula verificate che non emetta un suono a vuoto;  laddove infatti il sottovuoto non dovesse essersi formato la confettura non potrà essere conservata in dispensa ma andrà consumata entro qualche giorno.

confettura pere e zafferano

PEAR AND SAFFRON JAM (makes 700gr or 2 medium jars)

  • 750 gr ripe pear, peeled and seeds removed
  • juice from 1 lemon
  • 500 brown sugar
  • 1 teaspoon saffron stigmas

Cut the pears into small pieces, sprinkle with lemon juice (avoiding to oxidate and to turn brown) then cover with brown sugar and stir gently.

Transfer in a thick-bottomed saucepan, turn on the heat and bring to a boil; cook for 20-25 minutes, skimming and stirring constantly.

Jam is ready when pouring a few drops on a chilled plate it thickens immediately. If not, go on cooking for a few minutes and try again.

Turn off the heat and add the saffron stigmas, stir gently and transfer into sterilized jars. Close immediately and turn upside down for half an hour in order to form the vacuum. Turn them again lids up and making a little pressure on the lids be sure they do not emit a hollow sound meaning the vacuum does not have formed. Should occour this, jam can  not be stored in the pantry but must be consumed within a few days.

24 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *