Pesche ripiene alla piemontese | Amaretti and cocoa stuffed peaches

Anche per me è giunta l’ora di fare le valigie e partire per un breve periodo di vacanza…senza pc e mattarello al seguito! Prima di lasciarvi vi regalo però un’ultima ricettina facile facile, da realizzare con le pesche visto che siamo nel pieno della loro stagione.

Questo piatto viene dal lontano Piemonte ed è di Milena, alias la suocera della mia amica Piatti coi Tacchi e siccome per me ricetta di famiglia = garanzia quando, qualche giorno fa,  ho letto il suo post non ho fatto altro che catapultarmi in cucina. Convintissima di dover accendere il forno (e fare la sauna…visto che finalmente l’afa che tanto aspettavamo sembra arrivata) ho gioito immensamente quando, rileggendo la ricetta, mi sono accorta che sarebbe bastata una pentola ed un fornello.

 

pesche ripiene di cacao e amaretti

 

Trovo la combinazione pesche, cacao e amaretti strepitosa ed ancora più avvolgente se gustata il giorno dopo o quelli successivi (sempre che di queste peschine ne avanzino!)

La ricetta l’ho copiata pari-pari da lei anche se con delle piccolissime variazioni sugli ingredienti…praticamente le ho mangiate tutte io perché il marito era fuori per lavoro e quando è tornato due ce n’erano in frigo…ed una l’ha fatta mangiare a me, pentendosene poi amaramente!!

pesche ripiene di cacao e amaretti

pesche ripiene di cacao e amaretti

PESCHE RIPIENE alla PIEMONTESE (per 10 pezzi…non scrivo 5 porzioni perché se siete dei golosoni non vi fermerete alla seconda)

  • 5 pesche a polpa gialla o rossa (io ho utilizzato pesche a pasta bianca prese dal contadino)
  • 100 gr di amaretti sbriciolati
  • 1 albume
  • 60 gr di cacao amaro
  • mezzo bicchiere di Cointreau o Grand Marnier (che potrebbe essere omesso per una versione non alcolica)
  • due cucchiai di zucchero (di canna chiaro per me)
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco (quello del suocero per me…io ne ho aggiunto dell’altro durante la cottura perché altrimenti le pesche si sarebbero attaccate alla padellina)

 

Tagliate le pesche a metà ed estraete con delicatezza il nocciolo. Allargate con l’aiuto di uno scavino (per me quello per fare le palline di melone) il centro di ciascuna pesca, conservando la polpa estratta.

In una ciotola unite gli amaretti sbriciolati con il cacao, l’albume, lo zucchero, il liquore (opzionale) e la polpa messa da parte.

Riempite con questo composto le pesche e posizionatele in una padella antiaderente che le contenga di misura (in modo che non si capovolgano), versate il vino, coprite con un coperchio e cuocete su fiamma dolce per 15 minuti circa (controllate il liquido ogni tanto perché se il vino si sarà asciugato dovrete aggiungerne dell’altro).

Trasferite in un piatto, lasciate intiepidire dopodiché mettete in frigorifero per almeno un paio d’ore.

Il giorno dopo sono ancora più buone!

pesche ripiene di cacao e amaretti

Now in English…

PIEMONTE STYLE STUFFED PEACHES (makes 10 pieces…which does not correspond to 5 portions if you are crazy for sweets!)

  • 5 peaches, red or yellow pulp (I used white peaches bought from a farmer)
  • 100 gr amaretti, finely crushed
  • 1 egg white
  • 60 gr cocoa powder
  • half a glass of Cointreau or Grand Marnier (optional)
  • due tablespoons sugar (I used cane sugar)
  • half a glass of dry white wine (you might need more during cooking if the syrup evaporate too fast)

 

Begin by halving the peaches and removing their stones. With the help of melon baller remove some pulp next to the center of each peach, preserving it.

In a bowl, mix the crushed amaretti biscuits with cocoa, egg white, sugar, liqueur (optional) and the pulp aside.

Spoon the filling into the peach halves and place them in a pan to be contained tightly (so they will not not overturn during cooking), pour in the wine, cover with a lid and cook over low heat for about 15 minutes (check the liquid every so often to be sure there is enough syrup otherwise peaches will burn).

Transfer to a plate, let cool then refrigerate for at least a couple of hours.

Serve cold, preferably the next day!

28 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *