Chiocciole alla crema e uvetta

chiocciole alla crema e uvetta

Credo di non aver mai suscitato tanto fermento in rete come con queste chiocciole alla crema e uvetta preparate per la merenda del mio cucciolo alla cui pubblicazione in Facebook è seguito un incredibile tam-tam di messaggi, il cui stringato contenuto può riassumersi in “potrei averne la ricetta?”.

Abbandonate tutte le buone volontà di dedicare questo uggioso pomeriggio domenicale alle pulizie domestiche, ho deciso che avrei scritto subito il post per evitare di essere letteralmente risucchiata dagli impegni lavorativi attesi per la prossima settimana.

chiocciole alla crema e uvetta

Magari potrebbe farvi piacere sapere che queste chiocciole rappresentano una coccola mattutina irrinunciabile per la mia famiglia e mentre voi leggete (ammesso lo facciate subito dopo la pubblicazione del post!) io ho appena messo a lievitarne l’impasto ed ora mi accingo a preparare la crema pasticcera per il ripieno rubando alla suocera le uova delle nostre gallinelle.

La ricetta sotto riportata è leggermente adattata (in termini di tempistiche e materie prime) a quella che trovate nel blog di Paoletta Anice & Cannella.

Le foto sono ahimè orribili (se solo tornasse un pò di sole…) e spero di riuscire a sostituirle quanto prima!

Buona domenica a tutti,

Silvia

chiocciole alle mele e uvetta

CHIOCCIOLE ALLA CREMA E UVETTA (per circa 17-18 pezzi)

  • 250 gr di farina di forza (per me Manitoba italiana)
  • 250 gr di farina 00 biologica
  • 90 gr di zucchero di canna chiaro
  • 1 cucchiaino di miele
  • 8 gr di sale
  • 75 gr di strutto o burro di qualità (morbido)
  • 10 gr di lievito di birra (potete arrivare a 15gr, si ridurranno i tempi di lievitazione)
  • 170 ml di acqua
  • 150 ml di latte fresco intero
  • scorza di limone non trattato (o arancia)
  • 1 tuorlo d’uovo delle mie gallinelle felici

per lucidare: acqua e zucchero in sciroppo (60 gr di acqua e 60 gr di zucchero lasciati sobbollire in un pentolino per qualche minuto)

farcitura: crema pasticcera (qui la ricetta, tratta dalla zuppa inglese) ed uvetta (ammollata in acqua tiepida)

Iniziamo preparando un poolish: in una ciotola mescoliamo l’acqua, il lievito, il miele e 150gr di farina presi dal totale. Lasciamo che l’impasto raddoppi, ci vorrà circa un’ora. Trascorso questo tempo impastiamo tutti gli ingredienti con il poolish avendo cura di unire il burro/strutto solo alla fine (solo se necessario si può aggiungere all’impasto un po’ di farina, max 2-3 cucchiai dipende dal grado di assorbimenti dei liquidi). Copriamo con pellicola e lasciamo lievitare fino al raddoppio (1 ora e mezza circa) in luogo tiepido.

Stendiamo quindi l’impasto ad un spessore di mezzo centimetro. Ricopriamo con un velo di crema pasticcera e distribuiamo l’uvetta. Arrotoliamo dal lato lungo ottenendo un rotolo. Tagliamo con un coltello seghettato fino ad ottenere delle rotelle che disporremo su una teglia ricoperta di carta da forno.

Mettiamo in luogo tiepido (forno con lucina accesa) a lievitare fino al raddoppio (un’ora circa).

Riscaldiamo il forno a 180°C modalità statico e cuociamo fino a doratura (circa 18-20 minuti).

Appena uscite dal forno pennelliamo con lo sciroppo di zucchero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *