Albicocche al cartoccio…aspettando l’estate!

albicocche al cartoccio slider

Se non fosse che in cantina mi ritrovo con una scelta di frutta e verdura da far invidia al più fornito degli ortolani, guardando fuori dalla finestra penserei di essere stata catapultata in autunno.

Pazzo proprio questo tempo e da dimenticare quello che per me è il mese più bello dell’anno.

Dopo l’eccezionale produzione di ciliegie, in questi giorni siamo sommersi di fichi e prugne…al contrario, le nostre piantine di albicocche, un po’ perché vecchiotte, un po’ perché non trattate, sono sempre troppo parche nel regalarci un generoso raccolto. Ma noi ringraziamo comunque Madre Natura e ci accontentiamo del poco che ci viene offerto.

albicocche al cartoccio 4

 

Ora che sono a casa dal lavoro mi piace fare merenda con la mia pulce proponendogli sempre cose diverse…torte, yogurt con cereali, frutta, biscottini….anche perché lui non dice mai di no!!

Avreste dovuto vedere la sua faccina quando ha visto questi cartocci che uscivano dal forno…”cos’è? che c’è dentro? è pemmé? mi dai un cucchiaino peffavore?…ma scottaaa!”

Che dire…si preparano in un battibaleno e potete comporli come più vi piace…prugne e cannella, pesche mandorle e lavanda, mele noci e anice stellato…e magari servirli ai vostri ospiti con una golosa pallina di gelato o della panna leggermente montata.

albicocche al cartoccio

ALBICOCCHE AL CARTOCCIO (PER 6 PERSONE)

tratto da Il libro d’oro dei dessert – ed. Mondadori

  • 12 albicocche tagliate a metà e private del nocciolo
  • 50 gr di zucchero di canna chiaro
  • 2 cucchiai di miele
  • 2,5 dl di vino bianco secco
  • 1 stecca di cannella di 2,5 cm
  • 10 amaretti sbriciolati
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 2 cucchiai di uva sultanina, ammollata in acqua tiepida per 15 minuti e scolata
  • carta da forno per i cartocci

Preriscaldate il forno a 200°C.

In un pentolino mescolate il vino, lo zucchero di canna, il miele ed unite la stecca di cannella; fate andare su fuoco basso per 10 minuti fino ad ottenere uno sciroppo.

Tagliate la carta da forno e preparate i cartocci (io ho tagliato dei quadrati di cm20x20) e mettete al centro 4 mezze albicocche. Versatevi sopra un po’ di sciroppo e cospargete con gli amaretti sbriciolati, l’uva passa ed i pinoli. Ripiegate la carta in modo da ottenere dei piccoli pacchetti.

Fate cuocere per 15 minuti e servite caldi con un pallina di gelato o della panna semi-montata.

albicocche al cartoccio

 

15 Comments

  • Ciao cara, sono finalmente felice di venirti a trovare nella nuova casetta che trovo stupenda! bellissima grafica, semplice ed di facile navigazione!
    Bellissime queste albicocche al cartoccio… per fortuna che c’è la frutta a ricordarci che è estate! 🙂
    un bacione!

  • Che belle queste ricette semplici! e davvero ottima l’idea di servire queste albicocche con il gelato! Io amo da morire i profumi speziati e questo mi sembra perfetto e estivo allo stesso tempo! Mi immagino la pulce mentre usciva il cartoccio dal forno! 🙂
    un abbraccio !

  • Ma che buone le albicocche al cartoccio!
    I miei alberi invece hanno prodotto talmente tante albicocche che ho dovuto raccogliere in 3 volte, per evitare che diventassero cattive prima che potessi trasformarle in qualcos’altro!
    Mi trovo così la dispensa talmente piena di marmellata e il freezer talmente pieno di albicocche congelate che ogni volta che ho ospiti a casa cerco di inventare una nuova ricetta per utilizzarle!
    Ottima idea, la tua!
    Buona giornata,
    Rubina

  • tesoro te lo ripeto anche oggi che qst tua nuova veste è fighissima! 🙂 ti dà un tono pazzesco e mette in risalto tutta le bellezza dei tuoi piatti e delle tue fotografie. bravissima davvero bravissima!
    i fichi! nche io li vorrei tanto e anche le albicocche! invece qst’anno , per ora almeno, si sono fatti desiderare… mi godo i tuoi cartocci che con quei sapori e quel buon miele mi fanno tanta tanta gola! un bacio grande

  • E’ bello passare di qui e trovare sempre qualche meraviglia, soprattutto con questa veste che ti sta a pennello!
    Pesche e albicocche finiscono spesso nel mio forno, con miele e qualche frutto secco, ma questo tuo sciroppino e la finitura è da provare!!

  • Mi piace questa golosità: semplice e saporita!
    Proponi tante di quelle squisitezze che non riesco nemmeno a starti dietro e accumulo ricette da fare… bravissima!
    Un bacio!

  • Geniali Silvia!!!! La nuova cucina di stagione, ahahahahah. Un frutto estivo in chiave autunnale, che meraviglia. E’ l’emblema della vita: o ci si adatta o non si sopravvive. Tu hai portato in tavola una proposta eccellente. Ma di cosa stupirsi ancora? Grande!

  • ecco diciamocelo….io ti invidio proprio…ma che bello avere a disposizione tanta frutta e verdura dell’orto…è vero anche che ci devi lavorare su…marmellate …composte…passate ..sott’olio…ecc…per poterne conservare tutta la loro fragranza!!! stupede queste ricette veloci e che sanno di buono …grazie! e un bacio alla Pulce che è una buona forchetta….e che sarà un intenditore…grazie a TE!

    • eh sì l’orto è tanta fatica ma anche tanta soddisfazione…ho giusto messo all’opera l’essiccatore per fare scorta di frutta secca per l’inverno
      un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *