Panini al latte a lievitazione naturale

panini al latte_slider

Non posso non iniziare questo post senza ringraziarvi per i tanti commenti che mi avete lasciato la scorsa settimana presentatovi la mia nuova casetta.

Ci speravo davvero che il nuovo blog vi piacesse ma in tutta onestà non mi aspettavo così tanto gradimento…siete meravigliosi!

 

Luglio è ahimè quasi alle porte e vorrei chiudere la raccolta di Panissimo (che ho ospitato ed il cui link è qui nel vecchio blog) con un lievitato di facile esecuzione e sempre gradito a grandi e piccini: i panini al latte. Ottima idea per essere farciti con affettati e serviti in un buffet (quelli che vedete in foto li ho portati in tavola alla mia festa di compleanno), noi li mangiamo anche a colazione spalmati di burro e marmellata (ops…confettura) fatta in casa.

panini al latte

 panini al latte

La ricetta viene dal sito di Alice.tv ed è del cuoco Daniele Persegani. Ho adattato la sua ricetta che prevede lievito di birra (e di cui vi indico più sotto la dose), utilizzando il mio lievito madre solido.

panini al latte5

panini al latte

Una preparazione davvero alla portata di tutti e che suggerisco di provare alle mamme abituate a comprare per la merenda dei propri cuccioli quegli orrendi panini che oltre a sembrare gomma sanno di alcool (perché trattati con etilene per essere conservati il più a lungo possibile!)

 

PANINI AL LATTE A LIEVITAZIONE NATURALE (per 18 panini)

  • 500-530 g di farina 0
  • 160 g di lievito madre rinfrescato (la ricetta originale prevede 1 cubetto di lievito di birra…io vi suggerirei di utilizzarne 10-12 gr facendo lievitare un po’ più a lungo l’impasto)
  • 50 g di zucchero + 2 cucchiaini
  • 7 g di sale fino
  • 300 ml di latte (preferibilmente intero fresco di alta qualità) + quello per pennellare
  • 50 g di burro

Sciogliete il burro e lasciate intiepidire.

Sciogliete la pasta madre (o il lievito di birra) insieme a 2 cucchiaini di zucchero in 100 ml di latte tiepido. Nel frattempo scaldate leggermente il restante latte, aggiungere i 50 g di zucchero, il sale ed il burro precedentemente sciolto (per me nel microonde altrimenti a bagnomaria). Mescolate bene per sciogliete il tutto. In una capiente ciotola setacciate la farina, aggiungetevi il lievito madre, mescolate, quindi unite il composto di latte e burro. Mescolate di nuovo prima di trasferire il composto sulla spianatoia leggermente infarinata.

Lavorate a lungo a mano fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo (In alternativa versate nell’impastatrice e lasciate andare con il gancio impastatore fino a quando la massa risulterà omogenea). Formate una palla e mettetela a lievitare coperta per 5/6 ore in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria fino al raddoppio del suo volume.

Trascorso il tempo della lievitazione, trasferite l’impasto sulla spianatoia e formate un filoncino ricavandone dei pezzetti del peso di circa 30 g ciascuno.

Lavorate ogni pezzetto formando una pallina (non arrotolate come fareste ad esempio per formare delle polpette ma lisciate l’impasto portando le pieghe verso la base). Disponete le palline su una placca rivestita con carta da forno tenendole un po’ distanziate tra loro in quanto dovranno ulteriormente lievitare. Copritele con un telo pulito e lasciate lievitare per altre 2/3 ore. Quando saranno raddoppiate di volume spennellatele con del latte intiepidito.

Cuocete i panini in forno statico preriscaldato a 200° per 15/20 minuti fino a doratura.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta Panissimo di Sandra e Barbara che questo mese ospito qui

nuovo-italia

mando la ricetta anche alla nostra amica polacca per la sua raccolta

blog_focaccia_cece_nowy2

panini al latte

30 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *